Blog

'Le Particelle Elementari' di Oskar Roehler, Germania 2006

Postato il 22/09/2006
Blog >>

Due fratelli, due stili di vita diversi,due linee di valori diversi...
Gli opposti...che nel loro estremismo si toccano, si somigliano.

Michel, biologo dedito alla ricerca della ‘vita‘ in vitro, un genio che studia la riproduzione asessuata...e che non ha mai avuto una vita sessuale.
Bruno, aspirante scrittore ma già fallito in partenza con una forte dipendenza sessuale e instabilità emotiva.

Punto in comune una madre hippy, bella e incostante, troppo impegnata dalla sua, di vita, per seguire quella dei figli.
Madre che muore stesa su un altarino, tra le candele, facendo concorrenza ad un vampiro...che è forse la figura con la quale viene identificata dai figli.
Altro punto in comune l'amore, che entrambi incontreranno in età matura, Michel con il primo (e solo) amore d'infanzia, Bruno in un campeggio nudista all'insegna della libertà sessuale.

Due persone diverse che però si completano, che restano legate a filo doppio con l'infanzia perchè non l'hanno mai avuta, perchè non l'hanno mai superata
Il film è un insieme di dramma e ironia tendente al grottesco, che si alternano e scavalcano.
Finale a più interpretazioni...impazzire o sperare nel futuro?

Il film è tratto dal best-seller del francese Houellebecq, 'The elementary particles'.

Ultima modifica: il 16/02/2007 alle 15:20

Indietro